Strage di cani in Sicilia, le Gez di Agrigento presenziano alla messa in sicurezza dei “superstiti”

Le GEZ di FareAmbiente della provincia Agrigento, guidate dal responsabile  Alessandro Capodici, nella giornata di domenica 18 febbraio hanno presenziato alle operazioni di trasferimento dei cani scampati all’avvelenamento effettuate dal servizio accalappiacani del comune di Sciacca, con l’aiuto di molti volontari arrivati anche da città limitrofe.                                                                                                                                                                                        Presenti anche presenti alcuni volontari del Laboratorio Verde di FareAmbiente Agrigento.                                            Le GEZ, che hanno seguito per l’intera giornata le operazioni di trasferimento, hanno poi ricevuto notizia che i cani erano giunti in un luogo sicuro e che saranno tutti sterilizzati, vaccinati e poi disponibili per l’adozione.                   “Un gesto disumano quello fatto da qualcuno senza cuore, questi fatti non devono succedere mai” dice il Responsabile Provinciale Alessandro Capodici, e aggiunge “collaboreremo con le autorità affinché si faccia luce su quanto accaduto”.                                                                                                                                                                                Nel frattempo i volontari del Laboratorio Verde di Agrigento lanciano un appello di aiuto:
“Abbiamo bisogno di qualsiasi cosa possa tornare utile, per le bestiole – continua Capodici – coperte, cibo per cani, compreso il latte per i cuccioli, medicine e qualsiasi cosa possa servire ad aiutare i cani e i cuccioli scampati a questo dramma”.                                                                                                                                                                                              “Se invece si vuol dare il proprio sostegno con una donazione, è possibile farlo utilizzando il seguente
IBAN: IT92E0335901600100000141679
intestato a Laboratorio Verde FareAmbiente di Agrigento”.                                                                                                    “Per qualsiasi informazione in merito ad adozioni, si può inviare una mail a:                                 agrigento@guardiefareambiente.it ”– ha concluso poi Capodici.