Guardie Ecozoofile: capodanno intenso Cane smarrito a causa dei botti riconsegnato al proprietario

cane smarritoRimini-Anche in questa notte di festa, a causa dei fuochi artificiali che rallegrano e illuminano la riviera, si sono verificati dei casi di smarrimento di animali domestici.

E’stato verso le 2:30 della notte di capodanno che alcuni ragazzi, dotati evidentemente di senso civico e umanità,contrariamente a quello che viene spesso detto di loro, che hanno avvisato

i Caabinieri di Rimini, i quali a loro volta hanno comunicato alle Guardie Ecozoofile di Fare Ambiente, il ritrovamento di “Imperatore”, un esemplare di pincher.

Roberto, uno dei ragazzi che hanno rimandato i festeggiamenti, aspettando la pattuglia delle Guardie, riferiva di aver notato il piccolo cane che vagava sul colle di Covignano, evidentemente impaurito,

probabilmente, dai numerosi botti esplosi per festeggiare l’arrivo del nuovo anno.

Il cane, non ha “opposto resistenza” e si è subito fatto prendere dai ragazzi.La pattuglia delle Guardie si è limitata a leggere il microchip e contattare il proprietario, avendo le stesse accesso all’anagrafe canina,

riportando a casa Imperatore.

Il padrone del cane, evidentemente felice per il ritrovamento del cane, assieme a parenti e amici, erano da diverse ore che lo cercavano, invano.

“La presenza del microchip, oltre ad essere un obbligo di legge regionale Emilia Romagna n. 27 del 2000-sottolineano le Guardie-è stato determinante per la celere restituzione del cane al legittimo proprietario, diversamente lo stesso cane, avrebbe dovuto essere affidato al canile in attesa che qualcuno lo andasse a reclamare”.

Fortunatamente il resto della notte è trascorso in tranquillità, quindi tutto sommato un servizio tranquillo, ma soprattutto utile ai cittadini.

Le segnalazioni possono essere fatte al numero 370 3131006 in merito a illeciti o reati riguardanti maltrattamenti su animali, mancato benessere, pesca di frodo, bracconaggio, trasporto di animali in condizioni non idonee, contrabbando di animali, combattimenti di animali, corse clandestine tra cavalli, detenzione non autorizzata di animali esotici, allevamenti, sversamenti di liquami, abbandono di rifiuti pericolosi e non, discariche abusive o abbandono incontrollato di rifiuti, incendi boschivi, oppure animali in difficoltà, selvatici o domestici a seguito di incidente stradale, animali spiaggiati, ecc.

Ricordiamo che il numero è abilitato alla sola ricezione di messaggi e non è utilizzabile per le comunicazioni telefoniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *