Catanzaro, pieno successo per il seminario organizzato da FareAmbiente sulla riforma del Terzo Settore

Catanzaro. Sabato 11 novembre presso la Biblioteca Comunale, si è svolto un interessante seminario formativo, dal titolo “La comunicazione esterna delle associazioni ambientaliste all’interno della riforma del terzo settore” nell’ambito del corso di guardie  ecozoofile, organizzato da FareAmbiente.

Il corso vede impegnati 20 allievi che dovranno svolgere il ruolo di Gez.

L’iniziativa è stata presieduta dal presidente nazionale di FareAmbiente Vincenzo Pepe e dal responsabile nazionale settore Guardie Salvatore Braschi ed è stata moderata dal direttore del corso avvocato Pietro Marino.

Dopo l’introduzione dell’avvocato Marino che ha illustrato il programma formativo e le attività portate a compimento dal corso ha preso la parola il presidente Pepe il quale ha descritto in breve la “mission” e la storia di FareAmbiente.

In Calabria il gruppo operativo di guardie consta di 200 soci oltre alle 20 che verranno decretate grazie al corso organizzato a Catanzaro.

Il presidente, ha ringraziato le rappresentanze delle Gez presenti in divisa e provenienti da tutte e 5 le province Calabresi.

Pepe ha annunciato inoltre che le Gez di FareAmbiente saranno supportate dai Carabinieri grazie ad un protocollo d’intesa siglato con il comandate generale Tullio del Sette. Inoltre giorno 21 novembre sarà avviata una campagna ambientale nelle scuole sempre in collaborazione con l’arma dei Carabinieri titolo “Pianta un Albero”.

All’incontro era presente l’assessore comunale all’ambiente  Giampaolo Mungo che, oltre a portare i saluti del sindaco Sergio Abramo, ha posto l’attenzione sulla necessita di collaborare con i movimenti ambientalisti per monitorare e prevenire inquinamento di rifiuti nel territorio.

L’Assessore ha anche esposto al presidente Pepe gli ottimi risultati dell’amministrazione comunale nella raccolta differenziata, ma ha affermato che il supporto della prevenzione e dell’educazione ambientale è il presupposto per poter vivere in un ambiente rispettoso dell’ecosistema.

In seguito ha preso la parola il responsabile nazionale delle Gez Salvatore Braschi il quale ha illustrato la riforma legislativa del terzo settore, ai sensi degli articoli 52, primo comma e 11 della Costituzione, alla difesa non armata e nonviolenta della Patria, all’educazione, alla pace tra i popoli, nonché alla promozione dei valori fondativi della Repubblica, anche con riferimento agli articoli 2 e 4, secondo comma, della Costituzione.

Per la regione Calabria era presente invece il dottor Giovanni Aramini responsabile dei parchi e delle Aree Protette che ha comunicato come Calabria conserva un ricchissimo patrimonio naturalistico, composto di ben 2.700 specie circa (su un numero complessivo di specie di flora vascolare in Italia pari a 6.711 specie), tra cui spiccano importanti rarità botaniche. Egli ha auspicato una collaborazione con le associazioni di volontariato come FareAmbiente per sostenere la Regione nell’ambito della gestione dei siti di interesse comunitario e nelle aree protette.

Per il Distretto Rurale del Medio Ionio e della Valle del Crocchio ha portato i saluti del presidente Domenico Gallelli la dottoressa Luisa Caronte, la quale ha illustrato al presidente Pepe la strategia di sviluppo locale del Distretto che muove i suoi passi sulle linee di indirizzo di FareAmbiente, tutela del paesaggio valorizzazione dei prodotti tipici, valorizzazione delle tradizioni culturali ed enogastronomiche raccordate al potenziamento delle filiere agricole e agroalimentari del Distretto.

Ha illustrato i progetti presentati alla regione per le Aree SIC del Fiume Brattiro di Ricadi e del Lago Angitola di Maierato, annunciando che Fare Ambiente sarà capofila del Contratto di Fiume dell’Angitola.

Il presidente Pepe ha ricordato che FareAmbiente è presente oltre che nelle commissioni parlamentari anche nei tavoli nazionali dei contratti di fiume e nei programmi di sviluppo nazionali e regionali.

E’ intervenuto anche il Direttore del Centro servizi volontariato Stefano Morena, che ospita il corso Gez nelle aule formative del Centro, ha ringraziato il presidente è auspicato una collaborazione fattiva con FareAmbiente.

E’ intervenuto infine il responsabile regionale delle Guardie Ecozoofile salutando il presidente e tutti i presenti ricordando che le guardie sono a disposizione dei cittadini h24.

L’avvocato Marino ha poi chiuso i lavori del Seminario Formativo accettando la carica di Commissario regionale di FareAmbiente.